MENU

antonio macko todisco

Due persone hanno dato una svolta fondamentale al mio lavoro: il mio amico Miki Vialetto ed il mio mentore Jose Lopez.



Antonio “Macko” Todisco nasce a Monopoli nel 1980. Inizia a respirare arte già da piccolo, osservando il nonno dipingere, ascoltando musica classica e disegnando al suo fianco. Dopo il liceo artistico e la laurea all’Accademia di Belle Arti di Firenze torna in Puglia, fra la sua gente. Durante un viaggio in Asia acquista per pura curiosità la sua prima macchinetta, ma è una scelta che gli cambia la vita: dopo solo qualche mese decide di lasciare qualsiasi impegno per dedicarsi completamente al tatuaggio. Fin dal suo primo viaggio a Los Angeles, nel 1994, si lega alla scena artistica della città: dai graffiti al cholo writing, dalla simbologia delle gang all'arte lowrider.

Pur non avendo mai avuto un vero e proprio apprendistato, ha sempre guardato ai grandi dell'arte chicana e alla scena black and grey californiana, cercando di carpirne i codici e la magìa. Tutti elementi che poi reinterpreta con la sua sensibilità, forte anche delle solide basi accademiche. Ha realizzato due flashbook sull’arte chicana ed i suoi lavori appaiono regolarmente in pubblicazioni internazionali. Partecipa a numerose convention in giro per il Mondo vincendo regolarmente premi e riconoscimenti per il suo personalissimo black and grey. Macko si divide tra il Milano City Ink – di cui è socio – il suo studio di Monopoli e, ogni estate, lavora per qualche settimana al Lowrider Tattoo di Jose Lopez, a Los Angeles.

PORTFOLIO